pesticidi header

 

I PESTICIDI IN ITALIA

L’Italia è tra i primi Paesi in Europa per il consumo di pesticidi per ettaro coltivato che possono residuare negli alimenti e al tempo stesso contaminare l’aria, il suolo e l’acqua. Soprattutto le acque superficiali e sotterranee risultano contaminate da pesticidi con valori che spesso superano i limiti di qualità ambientale.

Ridurre l’impiego dei pesticidi fino alla completa eliminazione delle molecole critiche è la strada da perseguire; Coop intende farlo attraverso step progressivi, in attuazione del principio di precauzione che ha assunto come linea guida.

Ridurre l’uso di sostanze chimiche che potrebbero generare effetti negativi sull’ambiente e sulla salute va di pari passo con una migliore e più scientifica gestione delle attività agricole. E’ quello che oggi prende il nome di “agricoltura di precisione”, non una vera e propria novità, ma ancora una rarità nell’ortofrutta italiana. In questo progetto Coop si pone al fianco dei propri fornitori, condividendo conoscenze e possibili supporti per l’inserimento di nuove tecnologie.

 

L'AGRICOLTURA AD ALTA SOSTENIBILITA'

L'agricoltura ad alta sostenibilità promossa da Coop è un sistema agricolo che unisce l'agricoltura di precisione alla produzione integrata.
L'agricoltura di precisione sfrutta le nuove tecnologie per intervenire in modo mirato sulle colture, per ridurre lo spreco di risorse naturali come l'acqua, migliorare la qualità dei prodotti e ridurre l'uso dei pesticidi.
Le tecniche di produzione integrata permettono di proteggere le coltivazioni contrastando i parassiti, ad esempio attraverso l'impiego degli insetti comunemente presenti in natura.

 

 

COOP E LA LOTTA AI PESTICIDI

Era il 1993 quando Coop avviò la campagna “Disarmiamo i pesticidi” per la riduzione dei pesticidi raccogliendo 1 milione di firme. Da allora 10 molecole chimiche sono state eliminate dai prodotti a marchio Coop, spesso anticipando di anni la normativa.
Ad oggi, tutta l'ortofrutta a marchio Coop ha il 70% di residui chimici in meno rispetto ai limiti di legge.

Coop promuove l’agricoltura ad alta sostenibilità e rilancia oggi la strategia di riduzione dei pesticidi, avviata 26 anni fa con la raccolta di firme, attraverso l'eliminazione, dai prodotti a marchio Coop, di 4 pesticidi (tra cui il glifosato) per il loro impatto ambientale.

A maggio del 2019 sono arrivate nei nostri reparti ortofrutta le ciliegie Coop completamente libere, dal campo alla tavola, dai quattro pesticidi, la prima di 35 filiere di ortofrutta a marchio Coop che saranno progressivamente coinvolte nell’ulteriore riduzione dei pesticidi, fino all’eliminazione, per un totale di 116 fornitori e di oltre 7.000 aziende agricole. Tutte le famiglie di prodotti ortofrutticoli a marchio Coop saranno a regime entro 3 anni per un volume complessivo di oltre 100.000 tonnellate di prodotti coinvolti.

Doppia Convenienza